Autostrade per l’Italia, Polizia di Stato e le Autoscuole insieme per costruire la cultura della sicurezza stradale

Autostrade per l’Italia, Polizia di Stato e le Autoscuole insieme per costruire la cultura della sicurezza stradale

Costruire e diffondere la “cultura della sicurezza stradale” tra gli automobilisti attuali e futuri. E’ questo l’obiettivo dell’iniziativa promossa da Autostrade per l’Italia e dalla Polizia Stradale, realizzata con la collaborazione di Unasca e Confarca, le principali associazioni di Autoscuole in Italia. 400.000 volantini, distribuiti nelle Autoscuole, parlano “per immagini” di sicurezza stradale, rendendo visibile e tangibile il pericolo di una guida poco attenta. Si tratta di un’iniziativa innovativa che scaturisce dalla efficace e duratura sinergia tra Autostrade per l’Italia e Polizia Stradale. Ai due protagonisti della vita e della sicurezza degli automobilisti si aggiungono, per la prima volta, Unasca e Confarca, le principali associazioni di Autoscuole in Italia, strumenti fondamentali per creare e diffondere la “cultura della sicurezza” tra i futuri utenti della strada. Focus dell’iniziativa è sensibilizzare automobilisti, motociclisti e autotrasportatori a prestare particolare attenzione ai cosiddetti “cantieri mobili” e all’utilizzo della corsia di emergenza. I “cantieri mobili”, che subiscono uno spostamento lento e costante lungo l’autostrada, permettono di conseguire molteplici vantaggi in termini di fluidità e sicurezza. E’ fondamentale però conoscere la segnaletica che identifica li e le principali regole di comportamento da rispettare. La corsia di emergenza può salvarci la vita in una situazione di reale emergenza e trasformarsi, invece, in un luogo potenzialmente pericoloso se utilizzato impropriamente. In corsia di emergenza bisogna fermarsi solo in caso di reale necessità e per il tempo strettamente necessario.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi