Al’estremo di me

Al’estremo di me

Al’estremo di me

Vento luminoso di sole,

ma animo in tempesta,

mentre il mio corpo è in mutamento…

Sono ai confini di me stessa,

pensieri giganti,

immersione completa nel vacillio emozionale…

Distratta sempre più distratta…

Chiari e scuri,

sempre contrasti…

Brevi ma intensi attimi di emozione pura serena

fulminiii lampi nell’oscurità che svelano  i mostri di questa realtà…

Tra i miei sogni e quella che sono c’è un abisso.

Costretta a fare ciò che non so fare,

mentre la vita scorre e ciò che la mia mente è più adatta a fare muore

perchè sono un planton nel mare!

All’ESTREMO di me c’è questa assurda rabbia,

per una società dove le banche schiavizzano

ed i media controllano…

Un paese in ginocchio….

Un mondo conteso da energie in contrasto!

All’Estremo di me c’è un mare  enorme e mosso … Forte il suo richiamo!

Cosa dobbiamo fare per cambiare questo assurdo modo di generare MALE?

 

di Marta Ghironi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi