Al via la stagione musicale del Ke Nako con i Tetes de Bois

Al via la stagione musicale del Ke Nako con i Tetes de Bois

Al via la stagione musicale del Ke Nako con i Tetes de Bois. Kenako, uno spazio dove la musica incontra altre arti:la danza, il teatro, la letteratura la videoarte e dj-set dedicati alle sonorità meno scontate

 

La nuova stagione musicale si apre, venerdi 7 ottobre alle 22, con una band speciale i Tetes de Bois.

 

Tetes de Bois è una band molto speciale, un sestetto composto di voce, tromba, basso, piano e tastiere, chitarre, set percussivo. Una storia fatta di visioni trasversali e luoghi impropri, di poesia, strade e svincoli, di Berlino e di Parigi, di periferie, di concerti sulle scale mobili nei sotterranei dei metrò e su un camioncino, di fabbriche e lavoro, di interventi estemporanei sui tram, nelle stazioni ferroviarie, ma anche di club, centri sociali, teatri, cinema, tv e festival prestigiosi.
Per Tetes de Bois l’evoluzione della propria musica passa attraverso la ricerca di un’”altra“ formula, fatta di parole e suoni catturati nei luoghi della quotidianità‚ di transito, una formula attenta ai segnali, aperta alle sollecitazioni e alle inquietudini.

 

Tetes de Bois nasce il 15 febbraio del 1992 con un concerto su un vecchio camioncino Fiat 615 NI del 1956, acquistato da un rigattiere e diventato palco ambulante, in Piazza Campo de’ Fiori, sotto la statua di Giordano Bruno. Da allora tanta strada, chilometri e chilometri.

 

L’ultimo progetto dei Tetes de Bois, “Goodbike”, ruota intorno alla bicicletta intesa in tutte le sue declinazioni possibili e ai mondi, agli universi, che pensando la bicicletta possono rivelarsi. Musica, suoni e parole intrecciati in un viaggio poetico prezioso, arricchito dalle visioni di sabbia di Licio Esposito.

 

Progetti

Un posto a parte meritano i progetti speciali dei Tetes de Bois, oltre che musicisti ideatori e coordinatori di eventi: i concerti muti allo zoo nella vasca delle otarie, i concerti estemporanei sulle biciclette e nelle  metropolitane, il progetto “Sotto il Cielo di Roma e Berlino”, i festival “All’incontrario va”, “Ferrovia dell’Allume” e “Stradarolo” (festival di arte su strada ideato e diretto nel decennio 1997-2007 nell’area Prenestina), il progetto europeo Polymachina.

 

Sul fronte del teatro hanno firmato lo spettacolo teatral-musicale “Buongiorno Arturo” (in collaborazione con l’E.T.I.) e la versione teatrale di “Goodbike” per la regia di Danilo Nigrelli (2011).

 

Nel 2007 hanno realizzato il progetto itinerante nei luoghi di lavoro “Avanti Pop”, il progetto artistico “TRAMiamo” (in collaborazione con il Comune di Roma) sul treno della ferrovia Roma – Pantano e nel dicembre 2007 hanno inaugurato il nuovo progetto di respiro mondiale “41° Parallelo”, Officina culturale della Regione Lazio nel biennio 2008/2009.

 

Dal 2009 realizzano ogni autunno il Festival della Bicicletta – Goodbike, nei luoghi che furono di Stradarolo, a Zagarolo (Rm).

 

Nel settembre 2011 hanno presentato a Bari e Roma il “Palco a pedali”, il primo eco – concerto spettacolo alimentato interamente dal pubblico in bicicletta

 

I Tetes de Bois sono: Andrea Satta, voce; Carlo Amato, basso; Angelo Pelini, pianoforte e tastiere; Luca De Carlo, tromba; Maurizio Pizzardi/Stefano Ciuffi, chitarre; Lorenzo Gentile, batteria.

 

 

KE NAKO

Via Dei Piceni, 24/26 San Lorenzo, Roma

Info: 06 4465780

 

www.kenako-online.com

 

Ingresso  5 euro

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi