“A ruota libera” tra folk, rock e musica d’autore con Graziano Romani allo Spazio Teatro 89 di Milano

“A ruota libera” tra folk, rock e musica d’autore con Graziano Romani allo Spazio Teatro 89 di Milano

“A ruota libera” tra folk, rock e musica d’autore con Graziano Romani allo Spazio Teatro 89 di Milano – Si intitola “A ruota libera/Freewheeling: the duet album” il ventunesimo album che il cantautore rock Graziano Romani presenterà sabato 2 febbraio allo Spazio Teatro 89 di Milano (inizio live ore 21.30; ingresso 10-13 euro).

Dopo le esperienze maturate in band quali Rocking Chairs e Megajam 5, il rocker di Casalgrande, che ha intrapreso da anni la carriera solista, così descrive il suo nuovo lavoro: «Il concept di questo disco ha a che fare con la dualità. Due come le voci che duettano, le lingue che coesistono (l’italiano e l’inglese e in un caso anche il dialetto reggiano) e l’incontro tra le mie due grandi passioni: la musica e il fumetto. A un certo punto ho immaginato di far convivere insieme un ingranaggio di voci, parole e colpi di matita. Ho cullato l’idea di far interpretare queste canzoni da colleghi che ammiro e da artisti della letteratura disegnata. Vedere la mia musica filtrata, oltre che da chi ha cantato o suonato con me, anche dal talento e dalla visione di alcuni nomi noti del fumetto mi ha regalato momenti di autentica felicità».

Sono dieci le canzoni che compongono il nuovo disco: sei a firma di Romani più “Paz”dei Gang (alla quale l’artista di Casalgrande ha però aggiunto, con la benedizione dei fratelli Severini, una strofa scritta di suo pugno), “Preghiera” di Stefano Rosso e due incursioni nel folk (“Alla guerra” e il traditional irlandese “Molly Malone”).

Alla lavorazione dell’album hanno collaborato gruppi storici quali i Gang, i Cheap Wine e Lassociazione e solisti di area rock, blues e folk come Edward Abbiati (già leader dei Lowlands), Cisco (l’ex voce dei Modena City Ramblers) e Arianna Antinori. Se Michele Gazich è il violino italiano che aveva impreziosito la musica di Mark Olson dei Jayhawks, Massimo Bubola e Mary Gauthier, tocca all’irlandese Andy White e all’americana Carolyne Mas regalare quel tocco internazionale che da sempre contraddistingue a più livelli le produzioni discografiche dell’eclettico compositore e cantante emiliano, che non ha mai rinunciato a confrontarsi con le tante musiche che lo hanno ispirato.

Come detto, “A ruota libera/Freewheeling: the duet album” ha la particolarità di presentare, sia nella versione cd sia in quella in vinile, tavole inedite ed esclusive firmate da fumettisti di nome (dal “texiano” Civitelli allo “zagoriano” Laurenti, dall’underground di Rosenzweig al “supereroistico” Camuncoli). Le 32 pagine del libretto allegato alla versione digitale e le strip di grande dimensione offerte da quella che va a 33 giri costituiscono il valore aggiunto a tanta musica pastosa, rassicurante e curiosa che scava, come sempre, nella cultura rock e che si allunga nel territorio della tradizione popolare.

Insieme alla sua band (che include anche Max Marmiroli, il mitico sax dei Rocking Chairs), sul palco dell’auditorium milanese di via Fratelli Zoia 89 Graziano Romani riproporrà per intero il nuovo disco, includendo inoltre altri brani del suo vasto repertorio. Il concerto allo Spazio Teatro 89 sarà una sorta di anteprima di uno show (e di una tournée) davvero “a ruota libera” tra rock, soul, folk e musica d’autore, che non mancherà di coinvolgere ed emozionare gli spettatori.

Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano.

Tel. 02-40914901; www.spazioteatro89.orginfo@spazioteatro89.org

Biglietti: 13 euro intero; 10 euro ridotto (under 25, over 65, convenzioni Arci, Feltrinelli, socio Coop, Touring Club Italia, IBS, Coop Degradi).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi