A Lamezia serata di jazz al Teatro Umberto atteso il quartetto di Franceso Scaramuzzino

francesco scaramuzzino

 

In anteprima nazionale la presentazione del cd “change of direction”

 

E’ in programma domani sera, giovedì 8 settembre, alle ore 21.00 presso il Teatro Umberto di Lamezia Terme, la presentazione, in anteprima nazionale, di “Change of Direction”, il nuovo (secondo) album a firma del pianista e compositore lamentino Francesco Scaramuzzino, da poco licenziato dalla prestigiosa etichetta discografica Picanto Records e in questo momento, come gli altri 28 titoli pubblicati dalla label nata nel 2005 dall’esperienza organizzativa del Peperoncino Jazz Festival e diretta artisticamente da Sergio Gimigliano, in distribuzione internazionale tramite l’Egea Distribution.
 
Artista di grande talento, che negli anni è stato capace di sviluppare, accanto ad importanti studi classici, il senso dell’improvvisazione e della composizione Jazz, Scaramuzzino, dopo i diplomi di conservatorio in Pianoforte, Clavicembalo e Jazz, nel 2002 ha completato il percorso universitario laureandosi al DAMS dell’Università della Calabria, mentre nel 2005 ha conseguito la seconda laurea in Scienza e Tecnologia del Suono presso il Politecnico di Vibo Valentia.
 
In occasione di questa importante serata, il talentuoso musicista calabrese, che vanta un percorso formativo in ambito jazz con artisti del calibro di Enrico Pieranunzi e Gary Burton (del quale ha seguito anche un seminario durante il master estivo organizzato dalla prestigiosa Berklee School di Boston ad Umbria Jazz) e collaborazioni con jazzisti quali Frank Lacy, Henry Cook, Greg Burk,Tino Tracanna, Marco Tamburini, Ares Tavolazzi, Achille Succi, Baba Sissoko e Max Ionata, salirà sul palco dello storico teatro lamentino accompagnato da tre vere e proprie stelle del jazz italiano, già al suo fianco nella registrazione del cd: il chitarrista partenopeo Pietro Condorelli (unanimemente considerato uno dei maggiori esponenti del panorama italiano della sei corde, vanta in carriera collaborazioni con importanti esponenti del jazz internazionale quali Lee Konitz, Paolo Fresu, Gary Bartz, George Cables, Jimmy Wood e Bob Mover), il contrabbassista Pietro Ciancaglini (già, tra l’altro, membro dei famosi High Five) e il batterista Massimo Manzi (collaboratore di tutti i migliori jazzisti italiani, oltre ché di star internazionali del calibro di Jerry Bergonzi, Irio De Paula, Richard Galliano, George Garzone, Steve Grossman, Lee Konitz, Phil Markowitz, Pat Martino, Kurt Rosenwinkel, Tony Scott, Mike Stern, Bob Berg, Bobby Watson e Phil Woods ).
 
Si segnala che nel corso della serata, ad ingresso libero in quanto fortemente voluta dall’Assessore alla Cultura e alla promozione della creatività e dei talenti del Comune di Lamezia Terme Gaetano Grasso, sarà esposta nel foyer del teatro la tela realizzata dall’artista Francesco Antonio Caporale, la cui immagine è stata utilizzata per la realizzazione della grafica dell’accattivante copertina di “Change of Direction”.
 
 
 
Informazioni: Picanto Records – www.picantorecords.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi