Ryan Kilgor al Peperoncino Jazz Festival

Ryan Kilgor al Peperoncino Jazz Festival

Dopo l’anteprima affidata al sassofonista Dave Shroeder, la serata in perfetto stile newyorkese – con la tromba di Jeremy Pelt protagonista assoluta – e quella in cui le splendide voci di Serena Brancale e Walter Ricci si sono magicamente intrecciate nel nuovissimo e accattivante progetto “Live in NY”, domani sera, venerdì 15 luglio, il magico scenario del Castello Aragonese di Castrovillari ospiterà un altro concerto da non perdere

 

Per la terza tappa dell’edizione numero quindici del Peperoncino Jazz Festival – rassegna itinerante nelle più belle località calabresi confermatasi ancora una volta tra i primi cinque festival jazz d’Italia all’esito del Jazzit Award (prestigioso referendum indetto dalla rivista specializzata Jazzit) – nel cortile del cinquecentesco maniero della città più rappresentativa del Parco del Pollino alle ore 21.30 sarà di scena il super sestetto capitanato dal sassofonista Ryan Kilgore.

 

Originario di Atlanta, dal 2007 Kilgore è membro stabile della band di Stevie Wonder e nel corso della sua brillante e fortunata carriera ha condiviso il palco con artisti del calibro di Earth Wind & Fire, John Legend, Peter White, Cherrelle, Bobby Brown, Boney James, Robin Thicke, Lalah Hathaway e Marsha Ambrosious, solo per citarne alcuni.

 

Sassofonista di eccezionale carisma, Kilgore salirà sul palco avendo al suo fianco Andrea Satomi Bertorelli – tastierista, compositore e arrangiatore specializzato nei generi Soul, Neo Soul, Rhythm & Blues, Funk, Hip Hop e Fusion, che vanta collaborazioni importanti non solo in ambito jazz (membro della band di Mario Biondi e autore di alcuni suoi brani, ha collaborato, altresì, con Gianni Bella, Franco Califano e con i Frontiera, con i quali apre abitualmente concerti del tour di Vasco Rossi) – il chitarrista Antonio Castrovillari, il bassista Silvio Ariotta, il batterista Enzo Astone e il percussionista Gabriele Pappaletto.

 

Il risultato sarà un live all’insegna del funky, del jazz, del R&B e della Black Music in generale, con un repertorio molto coinvolgente, che, accanto all’esecuzione strumentale di brani originali di Ryan, si caratterizzerà per uno speciale omaggio a Stevie Wonder e Prince, con Bertorelli non più solo al piano, ma anche alla voce.

 

Anche questa serata, come tutte le tappe castrovillaresi, prevede un biglietto di ingresso al costo super popolare di 5 euro (acquistabile in prevendita presso Dany Music a Castrovillari, presso In Prima Fila a Cosenza e on line su www.inprimafila.net), si caratterizzerà per la presenza di uno stand informativo del Parco Nazionale del Pollino e si concluderà, come da tradizione del festival musicale più piccante d’Italia, all’insegna dell’enogastronomia, con la degustazione di prodotti alimentari e birre artigianali a cura di Gusto Sano.

 

Sabato 16 luglio, invece, nella serata conclusiva “cinque giorni” fortemente voluta dall’amministrazione comunale guidata da Mimmo Lo Polito e dal presidente dell’Ente Parco del Pollino Mimmo Pappaterra, patrocinata dall’Ambasciata degli Stati Uniti d’Amarica e realizzata anche grazie al prezioso supporto di aziende del territorio quali Gas Pollino, Ottica Di Lernia, Pollino Gestione Impianti, Gelateria Capani, Alia Jazz Hotel e Osteria La Torre Infame, è prevista l’esibizione del giovanissimo talento newyorkese del canto e della tromba Benny Benack III.

 

Sarà, poi, la volta di una incredibile “tre giorni” di grande jazz americano al Castello Svevo di Cosenza, laddove, dal 19 al 21 luglio p.v. saranno protagoniste delle vere e proprie leggende della musica afroamericana: John Patitucci (che duetterà, in anteprima e in esclusiva mondiale, con la figlia Grei) e Kenny Barron il 19 luglio, il portentoso chitarrista blues Robben Ford (il 20 luglio) e il leggendario sassofonista Bobby Waston (il 21 luglio).

 

E in questi giorni stanno andando letteralmente a ruba gli abbonamenti previsti per la tre giorni cosentina, acquistabili in prevendita presso In Prima Fila e on line siu www.inprimafila.net al costo di 45 euro, molto conveniente rispetto ai biglietti singoli, dal costo, rispettivamente, di 20, 25 e 15 euro.

 

L’evento organizzato dall’Associazione culturale Picanto e diretto artisticamente da Sergio Gimigliano andrà avanti, poi, fino al 2 ottobre p.v., con circa 60 eventi in cartellone e coinvolgerà nel suo lungo tour musicale, turistico e culturale ben 30 comuni calabresi, tutte e 5 le province della regione e i due parchi nazionali che gravitano sul Cosentino, con artisti del calibro di ROBERTO GATTO, JOY GARRISON, TRYGVE SEIM, DANIELE SCANNAPIECO & MAS EN TANGO, JOHN BALKE, KURT ROSENWINKEL, GIANLUCA GUIDI, RICK MARGITZA, JIM ROTONDI e tanti altri.

 

 

Informazioni per il pubblico:

mobile: 345/9514139

E-mail: peperoncinojazzfestival15@gmail.com

Web: www.peperoncinojazzfestival.com

Facebook: Peperoncino Jazz Festival

 

Prevendita Biglietti:

In Prima Fila – www.inprimafila.net / Dany Music

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi