Uriah Heep, Rumba De Bodas, Osteria Del Mandolino, The Jesse Janes e altri… sul Parco Nord di Bologna

Uriah Heep, Rumba De Bodas, Osteria Del Mandolino, The Jesse Janes e altri… sul Parco Nord di Bologna

Domenica 20 marzo cala il sipario sulla decima edizione di Irlanda in Festa al Parco Nord di Bologna, la rassegna che si è conferma ancora una volta il più grande evento europeo dedicato all’Isola di Smeraldo.

Anche per questa ultima giornata il programma musicale sarà particolarmente ricco.

Si parte al PalaIrlanda alle ore 15  con le lezioni gratuite di danze celtiche, che lasceranno il posto alla filuzzi tradizionale bolognese che l’Osteria del Mandolino sta recuperando con l’aiuto degli eredi storici. In serata, invece, tanta musica irlandese dal vivo con le The Jesse Janes e The Banjack’s. Chiuderanno i bolognesi Rumba de Bodas con i loro ritmi trascinanti di ska e latin swing.

Il palco dell’Estragon, invece, accoglierà per l’unico concerto a pagamento della giornata una delle band che hanno scritto la storia dell’hard rock britannico: quegli Uriah Heep che con i Deep Purple, i Black Sabbath e i Led Zeppelin hanno costruito pietra dopo pietra un sound che ha cambiato la storia della musica inglese, e non solo.

Se anche domenica 20 al PalaIrlanda non mancherà l’occasione per degustare le mitiche birre made in Ireland e assaggiare i piatti della tradizione irlandese – dal Fish&Chips al manzo in Guinness, dallo sformato di patate e cavolo allo stinco cotto nella birra rossa –  anche gli sportivi avranno di che divertirsi grazie ai match di pugilato che vedranno i campioni della Sempre Avanti Boxe di Bologna incrociare i guantoni con quelli della Crumlin’ Boxing di Dublino.

Nel pomeriggio, dalle ore 17.30, al Mercato di Mezzo, nel centro medioevale di Bologna, si terrà invece lo showcase gratuito delle The Jesse Janes.

 

Di seguito il programma dettagliato dei concerti di domenica 20 marzo:

 

STAGE PALAIRLANDA – ingresso libero

h.15.00          stage di danza ceili a cura di CRISTINA e CLAUDIO (Ita)

h.16.30          OSTERIA DEL MANDLINO (Italia) e stage di filuzzi

Osteria del Mandolino è una formazione musicale che nasce con lo scopo di portare alla luce e all’attenzione del pubblico la musica che si sviluppa in Italia dalla seconda metà dell’800 fino ai nostri giorni, attraverso autori illustri, virtuosi musicisti, e soprattutto attraverso il ballo. Valzer, polka, mazurka, marcia, serenata, costituiscono il repertorio dei cosiddetti “ballabili”, musica che si ascolta e si può anche ballare. Questa musica, troppo spesso maltrattata da suoni finti e tastiere elettroniche, riprende vita nella sua forma originaria attraverso l’uso degli strumenti più diffusi nella nostra tradizione. Mandolini, chitarra, ocarina, contrabbasso e organetto si incontrano all’Osteria del Mandolino.

https://www.facebook.com/osteriadelmandolino/

h.18.00          INCONTRO INTERNAZIONALE DI BOXE

h.20.00         THE JESSE JANES (Irlanda)

Jasse Janes è una folk e bluegrass band tutta al femminile proveniente dalla contea di Tyrone, in Irlanda, anche se ora le ragazze risiedono a Liverpool. Mary Rose Mc Cusker (voce e percussioni), Karen Turley (voce e chotarra), Kate Mc Cusker (voce, chitarra e mandolino) riescono a fondere le loro voci come se fossero sorelle (quando in realtà solo 2 di loro lo sono). Chitarra e mandolino incapsulano un tono bluegrass moderno con accenni e spruzzi di folk, country, soft rock e pop.

http://jessejanesmusic.com/

h.21.15           THE BANJACKS (Irlanda)

Sono un vivace gruppo Irish-folk composto da Jack Mc Shane (chitarra e voce), Karl Sweeney (violino e voce), Liam Clarke (mandolino e voce) e Cillian Mc Goldrick (banjo): tutti musicisti altamente preparati, che sono in grado di ruotare fra di loro fino a 10 strumenti diversi. Da quando la loro storia ha avuto inizio, nel 2014, si sono fatti conoscere e apprezzare per la vivacità, l’allegria e la capacità di dare una nuova travolgente veste acustica sia alle hit del momento che ad alcuni vecchi cavalli di battaglia della tradizione irish.

https://www.facebook.com/TheBanjacks

h.22.45          RUMBA DE BODAS (Italia)

I Rumba de Bodas sono una band bolognese attiva dal 2010. Gruppo a metà strada fra latin, swing e i ritmi in levare dello ska, i Rumba cominciano lavorando con gruppi importanti della scena italiana, suonando in apertura ai Modena City Ramblers, Punkreas, Ministri, Skatalites, Vinicio Capossela e collaborando con Chico, vocalist di “Roy Paci e Aretuska“ nella registrazione delle loro prime tracce in studio. Il primo CD della band, “Just Married”, è del 2012, seguito da un tour che li ha portati anche in Romania, Regno Unito e Bruxelles. Nel giugno 2014 è uscito “Karnaval Fou“, presentato a dicembre proprio all’Estragon. Ora i Rumba De Bodas  ritornano a Bologna più agguerriti e carichi che mai

http://www.rumbadebodas.com/

 

STAGE ESTRAGON – Ingresso 25 euro

h.21.00          URIAH HEEP (Regno Unito)

I miti dell’hard rock britannico, coloro che con i Deep Purple, i Black Sabbath e gli Zeppelin hanno costruito pietra dopo pietra un sound che ha cambiato la storia della musica dura inglese. Arrivano all’Estragon i gloriosi Uriah Heep: oltre trenta milioni di dischi venduti, quarantotto paesi toccati dai loro concerti e diverse hits non solo nel Regno Unito ma anche negli USA, dove sono entrati per ben cinque volte nella Top 40. Davvero da non perdere!

http://www.uriah-heep.com

 

MERCATO DI MEZZO – Via Clavature 12, BOLOGNA – Ingresso gratuito

h.17.30           THE JESSE JANES (Irlanda)

 

Per informazioni sull’intera rassegna (Bologna, Padova, Parma, Trieste, Cuneo, Portomaggiore, Pesaro): www.irlanda-in-festa.it

Per informazioni solo su Bologna: www.estragon.it , 051 323490 (Estragon)

Pagina Facebook: Irlanda in Festa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi